Skip to main content

La SEC blocca la criptovaluta di Telegram "venduta illegalmente" (TON)

16 Ott, 2019 2 min read
La SEC blocca la criptovaluta di Telegram "venduta illegalmente" (TON)

Le ambizioni di Telegram riguardo la sua criptovaluta potrebbero essere in pericolo a causa di un ordine di contenimento di emergenza definito dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti contro il Gruppo Telegram e la sua controllata Telegram Open Network (TON). Ciò ha, almeno per il momento, messo in pausa l'offerta da 1,7 miliardi di dollari per i token digitali.

Partecipa alla lotteria per vincere i biglietti

Telegram Open Network ha offerto i propri token digitali, chiamati Grams, con uno sconto agli acquirenti iniziali. 39 acquirenti statunitensi possiedono oltre 1 miliardo dei circa 2,9 miliardi dei Grams già venduti. TON si è impegnata a lanciare la sua blockchain e consegnare i Grams entro il 31 ottobre 2019, ma questo sembra essere sempre meno probabile.

Cripto-crackdown: token digitali non al di sopra della legge

La SEC sostiene che i Grams sono titoli e che Telegram ha violato il Securities Act del 1933 non registrando l'offerta e la vendita dei token. In una dichiarazione, il co-direttore della divisione di controllo della SEC Stephanie Avakia ha chiarito che l'ordine di emergenza cerca di "impedire a Telegram di inondare i mercati statunitensi con token digitali che riteniamo siano stati venduti illegalmente". 

La SEC afferma inoltre che le aziende non possono tentare di aggirare le leggi federali semplicemente chiamando il loro prodotto criptovaluta o token digitale e che Telegram non ha rispettato le proprie responsabilità nel divulgare informazioni sul token e sulle sue operazioni.

Telegram si dice “sorpreso e deluso"

In una lettera agli investitori, Telegram ha espresso sorpresa per la denuncia della SEC, sottolineando che negli ultimi 18 mesi ha collaborato con la SEC:

"Siamo rimasti sorpresi e delusi dal fatto che la SEC abbia scelto di intentare causa in queste circostanze e non siamo d'accordo con la posizione legale della SEC"

L'ordine restrittivo della SEC poche settimane prima del lancio mostra la preoccupazione sul fatto che, con i token emessi prima del 31 ottobre, il mercato statunitense potrebbe diventare un cattivo mercato per i token TON prima che gli investitori siano adeguatamente informati.

Le criptovalute di Telegram hanno fatto un buco nell'acqua?

Telegram ha dichiarato che sta tentando di risolvere la situazione "prendendo in considerazione, tra altre possibilità, l'opportunità di ritardare la data di lancio". Telegram e la SEC potrebbero benissimo risolvere la questione, ma il lancio del token verrà probabilmente posticipato.

In the case of failure to launch, a leaked document purporting to be the ICO Purchase Agreement for Gram indicates that Telegram would have to pay back the $1.7 billion dollars from U.S. purchasers. Tuttavia, la SEC ha giurisdizione negli Stati Uniti e può solo complicare, ma non impedire, a TON di operare in altri mercati se Telegram decidesse di procedere senza l'approvazione della SEC.

Tags

Scambia BTC

Mining icon
Vuoi Bitcoin gratis?

Prova il nostro Cloud Miner di Bitcoin e ottieni ulteriori ricompense in criptovalute in base al tuo volume di trading subito dopo la registrazione. Nessun deposito richiesto.

Inizia a fare mining

Mining icon
Vuoi Bitcoin gratis?

Prova il nostro Cloud Miner di Bitcoin e ottieni ulteriori ricompense in criptovalute in base al tuo volume di trading subito dopo la registrazione. Nessun deposito richiesto.

Inizia a fare mining

Benvenuto su StormGain - la piattaforma di trading di criptovalute!

Opera con un moltiplicatore fino a 200x